Risparmiare energia con tesa®
Risparmiare energia

Risparmiare energia

In una casa sono molti gli oggetti che assorbono molta energia. Nella maggior parte dei casi, il calore fuoriesce attraverso muri esterni non isolati o dal piano terra, mentre l'aria fredda dall'esterno penetra attraverso le finestre, la porta principale o quella del terrazzino, causando un aumento dei costi del riscaldamento. Spesso un grande potenziale di risparmio risiede nel modo in cui preimposti il riscaldamento e aeri le tue stanze. Qui puoi scoprire come ridurre facilmente i tuoi costi energetici con i prodotti a risparmio energetico tesa®. Ti mostreremo inoltre ulteriori modi per risparmiare energia a casa.



Isolamento termico – La base per riuscire a risparmiare denaro

Risparmia energia isolando le finestre
Risparmia energia isolando le finestre

Se casa tua non è stata costruita con tecnologie all'avanguardia, ci sono sicuramente molti modi per risparmiare energia. Una casa a basso consumo energetico oggigiorno consuma solo il 20% del combustibile per riscaldamento rispetto a una casa costruita negli anni '60. La ragione primaria di questo enorme risparmio è il corretto isolamento termico. Un buon isolamento termico è il miglior modo per risparmiare energia. Uno scarso isolamento non fa altro che disperdere la costosa energia per il riscaldamento.

Il calore fuoriesce dagli edifici attraverso i tetti, i muri esterni e le finestre. L'aria calda sale verso l'alto raccogliendosi sotto i soffitti e i tetti. Non c'è quindi da sorprendersi che un tetto con scarso isolamento lascia fuoriuscire il calore proprio da quel punto. 

Anche la zona retrostante i termosifoni è spesso responsabile di un'enorme perdita di energia. Per questo dovresti dare uno sguardo al termoriflettente tesa®, che respinge il calore all'interno della stanza.

global.read_more

Isolamento di porte e finestre – Semplice ed efficace con tesamoll®


Soprattutto gli edifici più vecchi hanno ancora finestre e porte che disperdono davvero molta energia. Questo riguarda in particolar modo finestre e porte in legno o finestre a vetro singolo. Il legno cambia nel tempo, creando piccole fessure che permettono all'aria fredda di penetrare facilmente nella tua abitazione. Per continuare ad avere una temperatura gradevole all'interno della stanza, c'è bisogno di energia aggiuntiva. Se la completa sostituzione delle porte e delle finestre ti risulta troppo costosa, possiamo offrirti delle opzioni intelligenti per ottenere un notevole risparmio in un batter d'occhio. Tutto ciò è possibile grazie ai nostri prodotti a risparmio energetico, come il nostro paraspifferi tesamoll!

Nella nostra gamma troverai numerose guarnizioni tesamoll® che ti permettono di tenere fuori gli spifferi rapidamente e con facilità. Puoi scegliere tra profili in gomma e guarnizioni in gommapiuma. La selezione di un prodotto dipende dalla larghezza della fessura da sigillare e dalla durata e qualità desiderate. In condizioni ottimali, è possibile risparmiare fino al 40% di energia!

Ecco come fare a controllare le tue finestre: inserisci un foglio di carta tra la finestra e la cornice. Se è facile tirare fuori il foglio, la guarnizione è insufficiente. Ripeti il test in vari luoghi. Puoi rilevare facilmente i punti permeabili con una candela accesa. La prova è più semplice quando c'è vento o fa freddo.

global.read_more

Altri modi per risparmiare energia a casa tua

Candele di fronte a una finestra isolata in inverno
Candele di fronte a una finestra isolata in inverno

Aerare le tue stanze nel modo corretto…

 

  • Aerare in modo rapido: lasciare la finestra parzialmente aperta e uscire, soprattutto nei mesi invernali, non è una buona idea perché la casa si raffredda. Al contrario, è molto meglio aerare in momenti rapidi, ossia aprire completamente le finestre due o tre volte al giorno.
  • Aerare adeguatamente: durante il periodo invernale, occorre aerare due o tre volte al giorno per cinque-dieci minuti. In primavera e autunno, occorre aerare a intervalli di circa 15-30 minuti.
  • Aerare il necessario: non tutte le stanze vanno aerate con la stessa frequenza. Le stanze da letto e quelle dei bambini, idealmente, vanno aerate subito dopo la sveglia mattutina. La cucina e il bagno vanno aerati più di frequente a causa della maggiore umidità.
  • Aerare in generale: aerare è assolutamente necessario in inverno perché i muri non possono "respirare". Se non si aerano le stanze, non è possibile far evacuare l'umidità. Il risultato: la formazione di muffa.

  

Riscaldare nel modo corretto...

  • Presta attenzione alle temperature consigliate: stanza da letto (16-18°C), scalinate e androni (14-15°C), cucina (18°C, di notte: 14°C), soggiorni (20°C, di notte: 14°C) e stanze da bagno (23°C, di notte: 14°C). La riduzione della temperatura di un grado causa una riduzione dei costi di riscaldamento del 6 percento.
  • Non ostruire i radiatori caloriferi con mobili.
  • Isola il muro dietro il calorifero
  • Spurga l'aria da uncalorifero se lo senti gorgogliare.
  • Non impostare la temperatura dell'acqua calda al di sopra di 60°C. Isola le tubature dell'acqua calda.
  • Chiudi le persiane e le tende in modo da ridurre la dispersione di calore.
global.read_more