tesa Softprint® Performance Check su TRESU Flexo Innovator Press

tesa Softprint® Performance Check su TRESU Flexo Innovator Press

Per dimostrare la nostra influenza sulla qualità di stampa abbiamo testato il nostro nastro di montaggio a piastra tesa Softprint® presso il centro tecnico di TRESU.



L'industria del cartone per l'imballaggio di liquidi è fortemente influenzata dai cambiamenti del nostro ambiente socio-economico. In quanto tale, una relazione dell'Unione europea dell'agosto 2017 illustrava come nel 2016 un terzo di tutti i nuclei familiari dell'Unione europea era costituito da famiglie di singoli individui, una statistica che corrisponde alla tendenza del mercato per quanto riguarda gli imballaggi più piccoli. Questo, combinato con una domanda esplosiva di nuovi sapori nel settore dei cibi pronti e delle bevande, ha contribuito a spingere l'industria del cartone per l'imballaggio di liquidi in uno stato di flusso creativo.

Quali sono le conseguenze per i produttori di cartone per l'imballaggio di liquidi?

Al fine di aumentare l'impatto visivo delle confezioni più piccole per attirare un maggior numero di consumatori, i designer degli imballaggi stanno lavorando su elementi di design più impegnativi e creativi, che portano a requisiti di qualità di stampa più elevati. Il numero crescente di progetti di prodotti unici e complessi spinge l'industria a ripensare i metodi di produzione esistenti. Ciò è essenziale per dare ai produttori l'opportunità di reagire al mutare delle condizioni e di rimanere efficienti e competitivi sul mercato.

Verifica delle prestazioni sul TRESU INNOVATOR PRESS

Campione di stampa tesa® TRESU

Per dimostrare la nostra influenza sulla qualità di stampa testiamo spesso il nostro nastro piastra di montaggio tesa Softprint® in loco presso i principali produttori di stampa del settore. Uno dei test più recenti si è svolto nel centro tecnico del Gruppo TRESU, in Danimarca. L'obiettivo era quello di valutare la qualità di stampa sul cartone di carta, utilizzando diversi livelli di durezza della schiuma.

Il test è stato condotto sul TRESU FLEXO INNOVATOR PRESS con una stampa in 6 colori (CMYK + 2 colori spot). Questa macchina da stampa è progettata per stampare su una vasta gamma di materiali in cartone e, grazie all'innovativo concetto di macchina TRESU, è possibile effettuare rapidi cambi di lavoro con bassi livelli di scarti.

Leggi di più

Il risultato del test di stampa

La convinzione generale riguardo alla durezza della schiuma è che i nastri di montaggio a piastra con schiume più dure siano raccomandati per i motivi solidi, mentre i nastri di montaggio a piastra con schiume più morbide siano più adatti ai motivi a schermo.

 

Leggi di più
durezza schiuma

Durante il test abbiamo provato i nostri quattro principali livelli di durezza dei nastri di montaggio a piastra tesa Softprint® in condizioni identiche. Per la piastra di stampa, è stata utilizzata una piastra da 1,14 mm Kodak NX con 60 l/cm e un rullo anilox con 400 l/cm e 4,6 cm³/m².

I campioni di valutazione hanno dimostrato che la schiuma MORBIDA (codice colore rosso) produce i migliori risultati. Anche su stampe uniformi è stato possibile ottenere un basso dot gain e un'uniformità di stesura dell'inchiostro senza effetti di pin-holing.

Leggi di più
Valori bassi del dot gain e dot shape perfetta con la durezza della schiuma morbida
Strato d'inchiostro su stampa a tinta unita utilizzando schiuma morbida

Livello di durezza della schiuma

Dura

Medio-dura

Media

Morbida

Campo di misurazione [%]

50%

50%

50%

50%

Valore Dot Gain [%]

17,8%

17,5%

15,6%

14,6%

Densità

1,57%

1,55%

1,53%

1,50%

Misurato in colore

Ciano

Ciano

Ciano

Ciano

Conclusioni

L'esito dei campioni di stampa ha prodotto risultati leggermente diversi da quelli teorici attesi. Le ragioni di ciò riguardano principalmente la carta, che durante la stampa di imballaggi flessibili si comporta in modo diverso da materiali come la pellicola. Inoltre, la tecnologia della piastra da stampa utilizzata (Kodak NX) presenta microstrutture (o tecnologie di superficie avanzate) che consentono un trasferimento particolarmente elevato dell'inchiostro sul substrato. Questi fattori devono essere tenuti in considerazione quando si sceglie il rullo anilox e la durezza della schiuma del nastro di montaggio a piastre idonei.

Quando questi singoli componenti sono perfettamente coordinati, l'intero processo viene notevolmente semplificato, diventa più snello ed efficiente e, in ultima analisi, si ottiene una maggiore qualità di stampa.

Se volete saperne di più sui nostri prodotti tesa Softprint® o sulle presse da stampa flessografica del Gruppo TRESU, contattate il vostro responsabile vendite tesa® e TRESU.

Leggi di più