Nastri professionali tesa® per superfici di legno
Vetro, legno e plastica

Vetro, legno e plastica

Che cosa occorre tenere a mente quando il nastro adesivo va applicato su vetro, legno e plastica.



Prudenza!

Quando si applica del nastro adesivo su superfici di legno non trattate o rivestite, occorre prestare particolare attenzione. In questi casi sono le condizioni del fondo a decidere in gran parte quali siano il nastro adesivo e il metodo di applicazione da usare.
Che cosa occorre tenere a mente quando il nastro adesivo va applicato su vetro, legno e plastica:

Vetro

Nastro professionale per mascheratura tesa® per vetro
Nastro professionale per mascheratura tesa® per vetro

Se la superficie adesiva resta esposta alla luce diretta del sole, per esempio se il nastro adesivo viene posizionato sul lato interno di una lastra di vetro, si dovrebbe utilizzare un nastro con adesivo acrilico resistente ai raggi UV.

Legno

Nastro professionale per mascheratura tesa® per legno
Nastro professionale per mascheratura tesa® per legno

Con superfici in legno finite o grezze, si dovrebbero utilizzare nastri adesivi con la minima adesività possibile. Il nastro adesivo va rimosso tirandolo lentamente con un movimento in diagonale, per evitare di rovinare la venatura del legno o di strappare via lo strato di finitura. In presenza di ulteriori sollecitazioni meccaniche, può essere opportuno utilizzare un nastro adesivo supplementare, per esempio si può applicare del nastro in PVC su un nastro a bassa adesività (mascheratura doppia).

Plastica

Nastro professionale per mascheratura tesa® per plastica
Nastro professionale per mascheratura tesa® per plastica

Nel caso della plastica, occorre distinguere tra superfici nuove e vecchie o alterate dagli agenti atmosferici. 
L'esperienza ha dimostrato che a causa delle sostanze chimiche rilasciate dalla plastica quando si decompone, le superfici in plastica alterate dall'azione degli agenti atmosferici sono critiche per gli adesivi.
Nel caso delle superfici di plastica, gli agenti ammorbidenti contenuti nel nastro adesivo si legano talvolta alla plastica causandone lo scoloramento.
In linea di massima, quindi, si consiglia di limitare la durata dell'applicazione del nastro adesivo su superfici in plastica solo a un breve periodo. Questo accorgimento non esclude tuttavia del tutto eventuali rischi. Gli utenti dovrebbero seguire le indicazioni riportate nelle schede tecniche pubblicate dai produttori di nastro adesivo concernenti le superfici in plastica.
Una volta rimosso il nastro, la plastica alterata dagli agenti atmosferici potrebbe presentare dei cambiamenti superficiali. Lo strato alterato potrebbe venire via con il nastro. Di conseguenza la superficie potrebbe cambiare colore. 
Per ottenere un aspetto più uniforme con le restanti aree, si può successivamente pulire la superficie con opportuni agenti detergenti. La pulizia di superfici in plastica andrebbe quindi sempre inclusa nei bandi di gara e nelle offerte. Gli appaltatori possono discutere con i responsabili della necessità di effettuare la pulizia a seconda dell'effetto finale desiderato.