I nostri clienti sono molto esigenti. È per questo che conduciamo test estensivi.
Chi resta molto flessibile dopo 120 giorni a 155° C?

Chi resta molto flessibile dopo 120 giorni a 155° C?

I nostri clienti sono molto esigenti. È per questo che conduciamo test estensivi. E le nostre procedure di test tesa per i fissaggi adesivi sono severe.



L'adesivo giusto, combinato con il supporto giusto, può fare molto. Deve farlo, in quanto infine il nastro adesivo è necessario per una vastissima gamma di requisiti, che a volte possono essere anche estremi. In parte i nostri nastri adesivi devono dimostrare la loro validità nelle applicazioni industriali, dimostrando che le varie tipologie possono fare il loro lavoro in modo affidabile per decenni nelle condizioni più avverse.

Un must: nastri di test e potere adesivo

RandD_Laboratorio-001_300dpi
RandD_Laboratorio-001_300dpi

I nastri adesivi devono dimostrare la loro validità prima di essere pronti per il mondo esterno e in particolare per il loro uso pianificato. Noi utilizziamo procedure di test tesa definite e comprovate per verificare se un nastro adesivo farà ciò che abbiamo promesso. Nel nostro laboratorio di ricerca e sviluppo si utilizzano oltre 200 diverse procedure di test. Prima che un prodotto sia pronto per l'utilizzo attuale, deve essere controllato a fondo. Nel test del nastro adesivo, questo deve sudare, congelare, estendersi, resistere allo sfregamento o anche passare attraverso il fuoco.

Alcuni nastri adesivi devono resistere a temperature di -40° C fino a +150° C e ad un'umidità compresa tra il 25 e il 95 percento in speciali armadi a clima controllato – un test tesa che viene utilizzato per esempio per prodotti per la legatura di cavi nel settore automotive. Un tale set di cavi, fissato con un nastro adesivo speciale, deve infine essere ancora flessibile dopo 3.000 ore di calore estremo, in modo da non rompersi – un requisito di base per mantenere in vita a lungo l'automobile.

global.read_more

Il grado di difficoltà "Esperto" nel test tesa

Nel test della "Drop Tower" il nastro deve resistere all'impatto i pesi molto pesanti
Nel test della "Drop Tower" il nastro deve resistere all'impatto i pesi molto pesanti

Molti nastri adesivi come i nastri ad alto rendimento della gamma di prodotti tesa® ACXplus hanno dietro a sé una svariata serie di sessioni di tortura. Al test interno spesso seguono altre prove nei laboratori esterni, p.es. per tesa® ACXplus nel laboratorio della società internazionale di certificazione UL (Underwriters Laboratories).

24 ore sott'acqua, 96 ore a 35° C, altre 8 ore a –35° C, 120 giorni di stoccaggio a 155° C – sono questi i requisiti che devono soddisfare i nostri nastri ad alto rendimento. Questi test per nastri adesivi vengono ripetuti più volte, prima che seguano un altro test di sforzo dinamico e un altro stoccaggio di 7 giorni a 60° C. Il tack estremamente alto del nastro adesivo ha superato tutti i test.

Il percorso è ancora più duro per il tesa® ACXplus nel laboratorio della Società per ricerca dei materiali e Istituto di prova per il settore delle costruzioni [Gesellschaft für Materialforschung und Prüfungsanstalt für das Bauwesen ] a Lipsia. I pannelli leggeri fatti in alluminio, che sono stati fissati con il tesa® ACXplus 7078, sono stati incendiati nel test del fuoco. Il nastro tesa ha resistito eccezionalmente bene alle fiamme nel test sul componente ed è stato certificato nella classe di sicurezza "C – s2, d0." Questo significa che: è difficile da incendiare, sviluppa difficilmente fumo e il materiale infiammabile non gocciola.

global.read_more

Umidità, ciclone e terremoti

Un altro aspetto importante dell'uso di un nastro adesivo è la resistenza meccanica del fissaggio adesivo. Questo è il punto centrale dei test eseguiti sui nastri, come quelli condotti dall'Istituto per la tecnologia delle finestre [Institut für Fenstertechnik] di Rosenheim (ift), dalla Architectural Testing Inc. negli Stati Uniti o dalla James Cook University in Australia. I test comprendono la resistenza all'invecchiamento, la resistenza ai raggi UV, la permeabilità all'acqua e la resistenza alle soluzioni saline o alle sostanze chimiche. Tra l'altro sui punti adesivi è stata testata la conservazione del tack in presenza di esposizione ad umidità, pioggia e neve, condizioni climatiche estreme e oscillazioni della temperatura nonché a fortissimi impatti meccanici. A questi si aggiungono attrezzature speciali di test per requisiti specifici, come ad esempio i test di resistenza al forte vento o ai cicloni, in Australia, destinati a verificare se i fissaggi adesivi sulle facciate sono in grado di superare i peggiori venti di tempesta.

I requisiti imposti al nastro nel laboratorio di test del DICTUC, l'istituto di prova dei materiali dell'Università Cattolica di Santiago de Chile, sono stati altrettanto severi. Gli elementi di facciata nei quali un vetro termico era stato fissato con il tesa® ACXplus in telai in alluminio sono stati sottoposti a forti scosse in una simulazione di terremoto. In questo test tesa, i nastri adesivi applicati su un sistema di facciata costituito da vetro e alluminio hanno resistito a scosse il cui picco era del 60 percento più intenso del più grave terremoto mai registrato in Cile. Non abbiamo bisogno di dire altro, se non che tesa è veramente robusto!