Cos'è che suscita tanto entusiasmo per i primer per fissaggio adesivo, i rivestimenti di rilascio e i liner?

Cos'è che suscita tanto entusiasmo per i primer per fissaggio adesivo, i rivestimenti di rilascio e i liner?

I primer (primer per fissaggio adesivo) svolgono un ruolo importante in abbinamento con il nastro adesivo. Inoltre i liner e i rivestimenti di rilascio (strato separatore) garantiscono uno srotolamento perfetto.



Il nastro adesivo non è l'unica soluzione per fissare. E con il nastro adesivo il gioco si fa duro: il cosiddetto primer garantisce che l'adesivo aderisca in modo ottimale al materiale di supporto. E se pensate che la semplicità con la quale srotolate il nastro adesivo dipenda solo dai vostri muscoli, vi state sbagliando. Lo strato separatore, ovvero il rivestimento di rilascio, del nastro adesivo fornisce un notevole contributo in questo processo.

Cos'è un primer (primer adesivo)?

Il nastro adesivo è costituito da due importanti componenti: l'adesivo, che esegue il fissaggio sul nastro sotto forma di adesivo sensibile alla pressione e che è completamente appiccicoso. E il supporto (carta, pellicola, tessuto, pile, ecc.) che trattiene l'adesivo. Esistono nastri adesivi per gli scopi più vari. Differiscono in termini di velocità, durata e solidità di fissaggio.

E questo è proprio il punto in cui entra in gioco il primer. Si tratta uno strato sottile che viene applicato sul fondo del supporto e rinforza il potere dell'adesivo. Il primer per fissaggio con nastro adesivo viene sempre utilizzato in tutti i casi in cui l'adesivo dovrebbe aderire con una particolare forza al supporto. Questo è utile se il nastro adesivo viene applicato solo provvisoriamente e non si vogliono residui di colla dopo la sua rimozione, ad esempio con nastro per mascheratura.

Oppure se il nastro adesivo deve fissare due elementi per sempre. La maggiore adesione consente di utilizzare nastro adesivo per fissare uno specchio alla parete. Senza il primer o il primer per fissaggio adesivo oppure senza un supporto di ancoraggio, l'adesivo potrebbe non sviluppare una forza di incollaggio sufficiente sul supporto del nastro adesivo e lasciar cadere lo specchio dalla parete.

Leggi di più

Struttura di un nastro monolaterale e biadesivo

Struttura di un nastro adesivo monolaterale (sinistra) e biadesivo (destra): 1) Rivestimento di rilascio, 2) Supporto, 3) Primer, 4) Adesivo, 5) Liner di rilascio (rivestito in silicone), 6) Adesivo (lato chiuso), 7) Primer, 8) Supporto, 9) Primer, 10) Adesivo (lato aperto)

Migliore adesione con il primer

L'attuale servizio del primer diventa chiaro osservando il supporto al microscopio. Il supporto dovrebbe trattenere l'adesivo attuale sul nastro adesivo. Spesso il supporto è costituito da plastica, per esempio perché questa è la soluzione più sensibile per questo campo di utilizzo. Tuttavia ci sono plastiche o altri materiali che non aderiscono bene. Il polietilene (PE), il polipropilene (PP), il teflon, la gomma e il silicone sono alcuni di questi. Gli esperti parlano di "bassissima energia superficiale". La caratteristica veramente "entusiasmante" del primer è che aumenta la tensione superficiale che fa sì che supporto e adesivo aderiscano reciprocamente con maggior forza.

Il secondo esperto del gruppo: il rivestimento di rilascio / il liner (strato separatore)

I nastri biadesivi sono dotati di un liner di rilascio che deve essere rimosso per utilizzare entrambi i nastri adesivi del nastro.

C'è un secondo componente che fa sì che il nastro adesivo diventi un esperto situazionale. Alcuni nastri adesivi sono dotati sul lato superiore di speciali strati separatori, i cosiddetti rivestimenti di rilascio e liner di rilascio, che impediscono al nastro adesivo di attaccarsi sul rotolo. Il liner di rilascio viene usato principalmente con i nastri biadesivi. Carte siliconate o pellicole sono i tipi principali di liner di rilascio. La scelta del liner ottimale dipende dall'applicazione. Se è necessaria una fustellatura, è preferibile scegliere liner in poliestere. Se il nastro è esposto all'umidità, le carte poli-rivestite sono la soluzione utilizzata più frequentemente, grazie alla loro stabilità dimensionale. Per la maggior parte delle applicazioni i liner rappresentano la scelta ottimale.

Il supporto di un nastro monolaterale e il liner di rilascio per un nastro biadesivo vengono trattati con un rivestimento di rilascio. Il rivestimento di rilascio garantisce uno stabile srotolamento del nastro durante l'applicazione. Questo è veramente importante per le applicazioni automatiche, nelle quali il nastro viene svolto a velocità elevate. Un nastro di rilascio ha differenti forze di rilascio, per uno srotolamento semplice o più duro, a seconda delle esigenze del cliente.

Leggi di più

Liner di rilascio per nastri biadesivi

Il liner anti-adesivo è necessario per consentire lo srotolamento e la corretta applicazione del nastro. Il materiale può essere una pellicola in plastica o una carta speciale:

  • Carta pergamina: soluzione standard
  • Carta rivestita in PE: resistente all'umidità
  • Pellicola MOPP: adatta principalmente a fustellati e processi automatici
  • Pellicola PE: adatta principalmente a nastri con schiuma
  • Pellicola PET: adatta principalmente a fustellati ad alta precisione nell'industria elettronica
Leggi di più
Materiale

Carta pergamina

Carta rivestita in PE

Pellicola MOPP

Pellicola PE

Pellicola PET

Caratteristiche

▪ Strappabile a mano
▪ Buona forza di trazione
▪ Buona scarica elettrostatica

▪ Migliore stabilità dimensionale
▪ Gli strati in PE prevengono l'assorbimento dell'umidità
▪ Strappabile a mano

▪ Stabilità dimensionale, buona forza di trazione
▪ Resistente all'umidità

▪ Molto flessibile per l'arrotolamento di prodotti spessi

▪ Resistente alla temperatura (max. 150 °C)
▪ Buono spessore di tolleranza

▪ Buona forza di trazione
▪ Buona scarica elettrostatica
▪ Fustellabile
 

▪ Piccola tolleranza di spessore
▪ Fustellabile
▪ Translucida

▪ Resistente all'umidità

▪ Stabilità dimensionale, sottile
▪ Fustellabile, adatto al kiss cutting
▪ Trasparente