Cosa succede con lo scollamento (adesione delaminabile: che cos'è)?

Cosa succede con lo scollamento (adesione delaminabile: che cos'è)?

Parlare di adesivi sensibili alla pressione non è tutto in fatto di adesione, coesione e tack. Per individuare il nastro perfetto per il vostro scopo specifico, dovete saperne di più. Per essere precisi, ci sono altre tre grandezze di cui tenere conto: forza di trazione, resistenza al taglio e adesione delaminabile.



Iniziamo dal fondo: l'adesione delaminabile Riguarda la forza di fissaggio di un adesivo al suo substrato. Alcune delle applicazioni per adesivi sensibili alla pressione, come cerotti, etichette e nastri per mascheratura per verniciatura vengono valutate sulla base della facilità o difficoltà con la quale essi si possono rimuovere dalle superfici sulle quali sono stati applicati. Queste prime applicazioni definiscono il livello dei test di resistenza di scollamento che si sono evoluti divenendo test standard del settore per la misurazione della facilità o della resistenza alla rimozione di un nastro adesivo, quando si effettua la separazione tra un PSA e il rispettivo substrato.

Perché l'adesione delaminabile è importante?

I fissaggi permanenti in ambienti difficili richiedono un'elevata adesione delaminabile.

Ci sono tre fattori principali di cui tenere conto quando si tenta di comprendere a fondo la forza di adesione: forza di trazione, resistenza al taglio e adesione delaminabile. L'adesione delaminabile è definita come la forza necessaria per "scollare" un nastro adesivo da una qualsiasi superficie data, che sia flessibile, morbida o rigida. Questa forza "di scollamento" viene misurata sempre e solo sulla larghezza del substrato su cui è applicato il nastro, rendendo più difficile resistere alla forza di separazione. È importante comprendere il fattore dell'adesione delaminabile, in quanto può fungere da guida per la scelta del nastro adatto per una determinata applicazione.

L'adesione delaminabile rappresenta una considerazione molto importante per entrambi i tipi di applicazioni adesive, provvisorie o permanenti. Per un'applicazione provvisoria, l'adesione delaminabile deve mantenere un equilibrio ottimale tra la conservazione della corretta adesione e la facilità di rimozione. La maggior parte dei nastri per mascheratura sono esempi eccellenti di nastri che offrono un'adeguata adesione delaminabile durante l'applicazione e dopo l'uso si possono quindi rimuovere in modo pulito dal substrato. Per l'applicazione provvisoria è sempre importante essere consapevoli che l'adesione delaminabile cresce nel tempo. Potrebbe essere necessario un adeguato test di laboratorio per determinare se un nastro specifico è idoneo all'applicazione richiesta.

Per le applicazioni di fissaggio permanenti, l'obiettivo dovrebbe essere quello di massimizzare la resistenza alla forza di scollamento. Nella maggior parte dei casi i prodotti scelti sono nastri biadesivi. Per le applicazioni di fissaggio permanenti, nei test sull'adesione delaminabile si possono valutare i seguenti parametri per determinare quali condizioni dell'applicazione possono contrastare l'adesione:

  • livello di adesione alle parti del componenti, p.es.: metallo, plastica, tessuto o superfici ruvide non omogenee.
  • Temperature di applicazione e condizioni ambientali; per esempio testi a 80°C, test a temperatura ambiente dopo 168 ore di esposizione all'umidità.
  • Sviluppo di forze, p.es.: test dopo un minuto, test dopo 72 ore, test dopo 14 giorni.

In tutti i casi l'adesione delaminabile è una delle tre forze di separazione che contribuiscono a determinare se un nastro funzionerà in una determinata applicazione. Sia che l'applicazione sia provvisoria o permanente, si possono ottenere valori ottimali di adesione delaminabile solo se il substrato è pulito, privo di polvere o grasso ed è presente una pressione sufficiente o un tempo di permanenza sufficiente.

Leggi di più

Esempio di metodi di test per l'adesione delaminabile

Misurazione delle forze necessarie per staccare il nastro nella direzione opposta (180°)
Misurazione delle forze necessarie per scollare il nastro con una forza statica a 90°
Misurazione delle forze necessarie per staccare il nastro a 90°
Misurazione delle forze di scollamento di delaminazione

Cosa significa resistenza al taglio?

Test di resistenza al taglio presso i laboratori Ricerca e sviluppo tesa

La resistenza al taglio è la capacità di un adesivo di resistere alla fessurazione o allo slittamento. Questo può succedere quando una forza agisce sul nastro in direzione parallela alla superficie di fissaggio. Questa proprietà viene misurata applicando un pezzo di nastro da un pollice ad un pannello di acciaio inossidabile e agganciando poi un peso ad un'estremità del nastro. Il taglio si esprime in unità di tempo, misurato fino al momento in cui il nastro scivola dal pannello di acciaio. Buone proprietà di resistenza al taglio sono particolarmente importanti per applicazioni come le giunzioni, nelle quali il nastro viene utilizzato per congiungere due substrati, con forze applicate in direzioni contrarie.

Esempio di metodi di test per la resistenza al taglio

Test di resistenza al taglio presso i laboratori Ricerca e sviluppo tesa
Test di taglio dinamico
Test di resistenza al taglio statico
Test di taglio statico
Test di micro resistenza al taglio - Fase 2
Test di micro resistenza al taglio - Fase 4
Test di micro resistenza al taglio - Fase 3

E cosa sono la forza di trazione e l'allungamento?

Allungamento al test di rottura I nastri strapping utilizzati in particolare per sostenere carichi pesanti durante il trasporto devono fornire una forza di trazione estremamente elevata.

La forza di trazione e l'allungamento fanno entrambi riferimento alle capacità del materiale di supporto. La forza di trazione e l'allungamento sono importanti per i nastri monolaterali, nei quali il supporto per applicazioni speciali deve resistere allo stress di trazione. I più importanti sono i nastri per la sigillatura di scatole o per applicazioni di strapping/legatura, per esempio per assicurare le merci e i componenti durante il trasporto. La forza di trazione del nastro generalmente non è importante per i nastri biadesivi, se i materiali di fissaggio non sono estensibili. La forza di trazione è la forza (o il carico) necessaria per rompere il nastro. Questa proprietà viene misurata prendendo un pezzo di nastro della larghezza di un pollice, fissandolo su entrambe le estremità e tirando poi in direzioni opposte fino a quando il nastro si rompe. La forza di trazione si misura in libbre per un pollice del nastro. Lo stesso metodo si usa per misurare l'allungamento. Si tratta in questo caso della percentuale di estensione massima del nastro prima della sua rottura.



Informazioni correlate