Produzione del nastro adesivo: una scienza a sé
Ogni singolo piccolo rotolo tesa viene effettivamente arrotolato separatamente?

Ogni singolo piccolo rotolo tesa viene effettivamente arrotolato separatamente?

Come funziona il processo di produzione dei nastri adesivi dal punto di vista tecnico? Guardate con i vostri occhi.



Spesso ci viene chiesto come vengano arrotolati i nostri nastri adesivi. In effetti il processo di produzione dei nastri adesivi sarebbe estremamente costoso se dovessimo rivestire e arrotolare ogni singolo nastro separatamente.

Produzione del nastro adesivo: una scienza a sé

Tutto inizia con l'adesivo. Di regola noi lo produciamo da soli. Nel caso delle sostanze in acrilato, significa che iniziamo con la polimerizzazione. In altre parole i componenti degli adesivi, le catene delle molecole o i polimeri vengono mescolati insieme nel corso di un processo chimico. Successivamente questi adesivi vengono preparati in modo da poterli applicare semplicemente e con uno strato molto sottile sul materiale di supporto richiesto. La modalità per farlo dipende dall'adesivo.

Durante la produzione alcuni adesivi vengono trasferiti con un solvente organico che si vaporizza molto facilmente. È proprio questa procedura che noi sfruttiamo a nostro vantaggio: l'adesivo viene applicato in uno strato molto sottile sul supporto con il solvente pressandolo attraverso una fessura molto stretta. Quindi il supporto rivestito passa attraverso una galleria di essiccazione, nella quale il solvente evapora. Dopo il processo di essicazione, il rivestimento del nastro adesivo si solidifica e si congiunge saldamente al supporto. In tesa il solvente evaporato viene quasi completamente recuperato e reimmesso nel processo di produzione degli adesivi.

L'operazione è simile per gli adesivi a base di acqua. Come solvente si aggiunge semplicemente dell'acqua, che poi evapora sotto forma di vapore nel forno di essiccazione. Un processo che è molto diffuso in tesa.

In un terzo processo, viene prodotto il cosiddetto adesivo a caldo. In questo caso l'adesivo diventa liquido durante il riscaldamento e viene miscelato in un estrusore, una specie di tritacarne. Anche questo adesivo viene poi applicato in modo uniforme sul supporto attraverso una fessura molto sottile.

global.read_more
Tecnologia a base di solvente e a base d'acqua: dissoluzione e miscelazione dei materiali grezzi con solventi organici o regolazione con acqua del contenuto di solidi. Rivestimento del supporto con adesivo disciolto. Evaporazione dei solventi nella galleria di essiccatura
Tecnologia a base di solvente e a base d'acqua: dissoluzione e miscelazione dei materiali grezzi con solventi organici o regolazione con acqua del contenuto di solidi. Rivestimento del supporto con adesivo disciolto. Evaporazione dei solventi nella galleria di essiccatura

Produzione dell'adesivo: complessa, elaborata ed eccitante

La camera bianca dello stabilimento tesa di Amburgo
La camera bianca dello stabilimento tesa di Amburgo

Per determinati adesivi e applicazioni possono essere necessarie altre fasi di produzione. Per esempio prepariamo il supporto chimicamente o fisicamente in modo che l'adesivo vi aderisca meglio. Se non riusciamo a trovare una soluzione che soddisfi le vostre richieste, produciamo da soli i materiali di supporto e li personalizziamo in base alle vostre esigenze. Per esempio possono essere prodotti per essere veramente trasparenti.

Nel settore dell'elettronica i nostri nastri adesivi vengono utilizzati in parte per la mascheratura dei diversi strati di nastratura di uno schermo di cellulare. Alla fine, ovviamente, non si devono vedere e pertanto le proprietà ottiche del nastro adesivo devono essere configurate alla perfezione. La tensione interna del materiale è problematica esattamente quanto le impurità. Le più piccole particelle di polvere possono far sì che il nastro adesivo non sia più otticamente trasparente. Per questo motivo produciamo soluzioni speciali in una camera bianca di classe 7, vale a dire in una camera nella quale l'aria è 1.000 volte più pulita rispetto a quella di una vetta di montagna. In questo ambiente pressoché privo di polvere possiamo rivestire pellicole in modo che siano invisibili. E non sono molti i produttori di nastri adesivi in grado di farlo.

global.read_more

Rivestimento del nastro adesivo Un processo che richiede molto spazio

Tecnologia di produzione senza solventi a Offenburg
Unità produttiva presso lo stabilimento tesa di Offenburg

Durante il rivestimento del nastro, il materiale di supporto non ha ancora la forma di striscia stretta e lunga, ma è piuttosto ampio e largo e consiste in tessuto, pellicole di plastica o altro materiale. Il supporto viene avvolto su bobine ampie e larghe, viene poi rivestito, se necessario essiccato nel processo e infine l'intera striscia larga viene riavvolta. Se si tratta di un biadesivo, durante l'avvolgimento viene inserito anche uno strato separatore. Dopo di che il processo inizia di nuovo per rivestire l'altro lato del nastro. Solo al termine di questa fase le ampie bobine vengono tagliate in un'altra macchina con lame piccolissime per produrre molti rotolini. Vengono quindi confezionati e inviati ai clienti.

Informazioni correlate